EMME è anche su:

mercoledì 4 aprile 2012

Giornale di navigazione #2

Duemila pezzi sparsi ovunque.

Il mare è in subbuglio, le onde pogano di brutto e il legno scricchiola. È in queste condizioni che nutro il giornale quest'oggi, perciò ignorate la carta bagnata e le frasi sconnesse.. Sono giorni di giubilo e giorni funesti, la ciurma è compatta ma confusa e, come il cielo, dai cui capricci dipende la vita di ogni uomo di mare, non fa che cambiare.. nemmeno fossimo in acque irlandesi!

Il capitano è mesto in questi giorni, ha perso qualcuno a cui teneva molto, a cui aveva legato un frammento del suo cuore. Dopo la grande vittoria sui colonnelli della tempesta, oggi per lei è un altro gran giorno, oggi capitan Poppa partecipa ad una selezione di reclutamento molto importante e difficile anche per una donna di mare della sua grandezza, e forse è per questo che avrebbe voluto affrontare la prova con un altro stato d‘animo..

Sì, la ciurma è compatta nello spirito, ma divisa nel concreto; non solo il capitano è per la sua strada, ma ora è lontano anche il nostro Bell'Ammiraglio: ieri è partito per una terra lontana, naufragando nella selvaggia Lewes, non lontana da una delle più grandi metropoli piratesche del nostro continente. Alcuni corsari anglofoni appartenenti ad una cricca autoctona lo hanno accolto sulla loro ricca imbarcazione, così per lungo tempo comunicheremo tramite messaggi in bottiglia, in attesa di riunire la ciurma, in attesa di condividere tutte le esperienze vissute e magari accogliere altra gente sul nostro veliero che, seppur in preda al forte vento, si avvicina sempre di più alla meta.

Per mille spingarde, miei pirati, cavalchiamo le onde e beviamoci sù!!

MotMot